Centri di Formazione e Aggiornamento, sedi regionali: 

  • Piemonte 

Responsabile: Barone Pierpaolo

Cumiana (TO), Strada Verna 37, cap 10040

Contatti: 3482296527 – info@teamadventure.it

  • Lombardia

Responsabile: Barone Pierpaolo

Pavia (PV), Viale Venezia 46, cap 27100

Contatti: 3482296527 – info@teamadventure.it

  • Emilia Romagna

Responsabile: Scamonatti Fabio

Ravenna (RA), Viale F. Baracca 41, cap 48121

Contatti: 3482598042 – fabiosurvival@gmail.com

  • Lazio

Responsabili: Paradiso Walter e Mecci Alessandro

Subiaco (RM), Via Opifici 20, cap 00028

Contatti: 3356223953 – 3935968258 – walter@survivalschool.it – guidameccialessandro@gmail.com

  • Sardegna

Responsabile: Facchino C. Daniele

Villasalto (SU), loc. Miniere Su Suergiu

Contatti: 3271662232 – settoresurvivalsardegna@gmail.com

  • Toscana

Responsabile: Chessa Riccardo

Campagnatico (GR), Località Granaione, cap 58042

Contatti: riccardo_chessa@virgilio.it

  • Umbria

Responsabile: Fasulo Giuseppe

Norcia (PG), Località Case Sparse 298, cap 06046

Contatti: 348 728 8365 – info@sibilliniadventure.it

 

Responsabili pro tempore per le altre regioni

Barone Pierpaolo: Valle d’Aosta, Liguria

Scamonatti Fabio: Veneto, Friuli

Mecci Alessandro: Abruzzo, Campania, Marche

Facchino C. Daniele: Calabria, Puglia, Sicilia

 

Obiettivi e funzioni dei Centri di Formazione e Aggiornamento:

I Centri di Formazione e Aggiornamento sono predisposti per la formazione di Guide Sopravvivenza e l’accertamento dell’obbligo di aggiornamento professionale, tramite verifica teorica e pratica delle attività principali per possedere i requisiti basici di guida compresa la revisione delle specializzazioni. Tali Centri si potranno avvalere anche di professionisti esterni in discipline specifiche.

La Guida Sopravvivenza o Guida Survival (GS) è quel Professionista, in grado di garantire la corretta e sicura frequenza di un ambiente naturale e/o antropizzato.

La Guida Sopravvivenza opera in tutte le attività collegate all’ ambiente sopra menzionato in ogni periodo dell’anno. Monitora l’ambiente dando un valido contributo alla sua preservazione e corretto sfruttamento anche da punti di vista che esulano dalla pura pratica dell’attività. Trasmette conoscenze tecniche e comportamentali, e sensibilizza gli utenti ad una ampia visione naturalistica dell’ambiente. La Guida Sopravvivenza ha un’ampia formazione in aula e in ambiente, che gli consente l’acquisizione di un bagaglio tecnico, didattico e scientifico unico in questo settore: conduzione e orientamento, accampamenti, ecologia umana, sicurezza, soccorso e autosoccorso, nozioni di meteorologia, archeologia sperimentale, comunicazione, didattica, ecc.. Tutte materie che gli conferiscono un elevato target di qualità.

Inoltre la formazione di GS è mirata al consolidamento caratteriale della singola persona e della squadra, al training outdoor, all’auto-preservazione e addestramento ai disastri ambientali, alla formazione del personale operante in ambienti estremi e ad alto rischio.